Le Regioni possono finanziare ammortizzatori sociali in deroga che proseguono oltre il 31 dicembre 2016, se consecutivi alla fruizione di precedenti interventi di cassa integrazione guadagni ordinaria o straordinaria e dei fondi di solidarietà, compreso il Fondo di integrazione salariale. 

Al riguardo, l’Inps, con messaggio n. 2303 del 5 giugno c.a., precisa che tra le prestazioni che danno diritto alla successiva fruizione della CIGD (purchè decretata entro il 31/12/2016), rientrano anche i contratti di solidarietà.